Home News Attualità Ciotti, Ausl: “In una settimana casi aumentati del 44% in provincia di...

Ciotti, Ausl: “In una settimana casi aumentati del 44% in provincia di Ferrara” – VIDEO –

0

Un aumento dei casi del 44% con una media di 157 casi al giorno e un’incidenza di 318 positivi ogni 100.000 abitanti. A fotografare con i numeri l’andamento dei contagi in provincia di Ferrara, nell’ultima settimana, è stato il Direttore Sanitario dell’Azienda Usl di Ferrara nel corso del format web “Salute Focus – Ferrara”. 

Ospiti dell’appuntamento settimanale, a cura dell’Azienda Sanitaria Locale, anche la referente Sportello Unico Ausl Fe Federica Camurri, la dirigente Infermieristico-Tecnica Ausl Fe e i giornalisti Mauro Alvoni (Estense.com) e Davide Bonesi (La Nuova Ferrara).

“Ad oggi in provincia di Ferrara ci sono 2454 persone positive, ha precisato Ciotti, di queste 2200 in isolamento domiciliare e 252 ricoverate, 32 delle quali in terapia intensiva”. Dati che, ha spiegato il Direttore Sanitario, impongono, di concerto con l’Azienda Ospedaliera, di aumentare i posti letto Covid, anche di Terapia Intensiva e sub intensiva, già a partire da questa settimana.

“Siamo in una fase intermedia tra lo scenario di tipo 3 e lo scenario di tipo 4, ha aggiunto Ciotti, spiegando che “gli ospedali del territorio possono arrivare ad attivare fino a 400 posti letto Covid”. Da rimarcare anche un abbassamento dell’età dei pazienti ricoverati, anche quelli più critici, che hanno tra i 60 e i 70 anni.

“E’ vero che il virus corre ma, ha ribadito il Direttore sanitario di AUSL , abbiamo in più l’arma dei vaccini e dobbiamo prima di tutto mettere in sicurezza i più fragili”. In provincia di Ferrara ha già ricevuto la prima dose il 46% degli over 80 (ovvero 14.180 persone) mentre 1800 ospiti delle Cra hanno ricevuto entrambe le dosi che da oggi iniziano ad essere somministrate a tutti gli over 80 nei diversi centri della provincia. Prima dose già ricevuta anche da più delle metà delle forze dell’ordine, quasi 3000 insegnanti e 750 disabili.

Da questa settimana inoltre sono iniziate le chiamate per i talassici, i dializzati e i trapiantati e dal 15 marzo si apriranno le prenotazioni per over 75.

Come vengono organizzate le agende, come funzionano le chiamate e la gestione delle liste lo ha spiegato Federica Camurri, referente Sportello Unico Ausl, mentre Marika Colombi, dirigente Infermieristico-Tecnica Ausl, ha illustrato l’organizzazione delle equipe vaccinali, il complesso lavoro che sta dietro alle somministrazioni a domicilio e fatto il punto sulle nuove “forze” che a breve verranno messe in campo in termini di personale.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome