Home News Attualità “Nati prima”, le iniziative a Ferrara per la Giornata Mondiale della Prematurità

“Nati prima”, le iniziative a Ferrara per la Giornata Mondiale della Prematurità

0

Piccoli, a volte piccolissimi. I bimbi prematuri in Italia sono circa l’8-10% dei neonati, di questi l’1% ha un peso alla nascita inferiore a chilogrammo e mezzo. Per loro il percorso, prima del ritorno a casa, è lungo e faticoso, così come lo è per i loro genitori che trascorrono nelle Terapie Intensive Neonatali (TIN) a volte anche mesi.

Il 17 Novembre viene celebrata come ogni anno la Giornata Mondiale della Prematurità. In Italia tale avvenimento è organizzato da Vivere Onlus (Coordinamento Nazionale delle Associazioni per la Neonatologia) assieme ad EFCNI (European Foundation for the Care of Newborn Infants) ed è diventato uno degli appuntamenti più importanti per sensibilizzare l’opinione pubblica.

Anche quest’anno Nati Prima Onlus, in collaborazione con gli operatori della Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara, aderisce alla celebrazione della Giornata Mondiale della Prematurità, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica. Lo fa con una iniziativa a distanza, considerato il momento. Per l’intera giornata saranno a disposizione dei genitori una neonatologa, la psicologa e la fisioterapista del Reparto, per condividere esperienze, dubbi, curiosità. E’ possibile prenotare un colloquio online scrivendo a info@natiprima.it.

Sulla pagina Facebook dell’associazione Nati Prima ci sarà anche la musica di 3&More e Il Nostro Canto Libero canteranno per tutti.

LA PREMATURITA’. La nascita prematura è un evento ancora frequente: l’8-10% dei parti avviene prima del termine (37 settimane di età gestazionale – EG). Nel 2018 in Emilia-Romagna i nati con EG <37 settimane sono stati 2516 (circa l’8% dei nati); di questi, 367 neonati (l’1% di tutti i nati in Emilia-Romagna) presentava alla nascita un peso inferiore od uguale a 1500 grammi (very low birth weight- VLBW), popolazione a più alto rischio sia di morte che di sequele a distanza. Tutti i prematuri, soprattutto quelli VLBW, necessitano di cure altamente specializzate presso i Reparti di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) e di percorsi specifici, dopo la dimissione; ciò determina notevoli ripercussioni sul nucleo famigliare, che va accompagnato e sostenuto nel tempo da un’équipe professionale multidisciplinare.

NATI PRIMA ONLUS. Si tratta di un’Associazione che collabora con la Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria di Ferrara, al fine di fornire sostegno ai genitori; è nata nel 2010 proprio dall’esperienza di due genitori della TIN di Ferrara, a cui si sono uniti nel tempo volontari ed operatori del Reparto. In questi 9 anni, la collaborazione continuativa ha consentito la realizzazione di numerosi progetti fondamentali per l’Unità Operativa, per i bambini e per i genitori: primo fra tutti una borsa di studio per una psicologa, che l’Associazione sostiene da 8 anni al fine di garantire un adeguato supporto ai genitori, non solo durante il ricovero, ma anche dopo la dimissione. Grazie all’Associazione Nati Prima, sono state anche acquisite numerose apparecchiature all’avanguardia per la TIN.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome