Home News Attualità Servizi, al posto del CSII arriva lo “Sportello sociale unico”

Servizi, al posto del CSII arriva lo “Sportello sociale unico”

0

Uno Sportello sociale unico e integrato, capace di dare risposte articolate, che connettano i bisogni dei cittadini con i servizi pubblici. È quello che il Comune di Ferrara sta predisponendo per soddisfare le esigenze informative dei cittadini in situazioni di fragilità e per migliorare la capacità di ottenere risposte integrate con il sistema degli interventi sociali.

Uno sportello che di fatto prende il posto del Centro Servizi Integrati per l’Immigrazione e per il quale il Comune mette a disposizione le risorse per attivarlo al piano terra della Casa della Salute Cittadella San Rocco, in corso Giovecca, e in almeno due altri punti di accesso decentrati (negli spazi dell’assistenza pubblica estense in via Krasnodar 41 a Ferrara e nella frazione di Pontelagoscuro in piazza Buozzi)

Il nuovo servizio, per il quale è in corso l’elaborazione del bando, è stato presentato alla stampa dall’assessore alle Politiche sociali e abitative Cristina Coletti insieme con l’amministratore unico di Asp Mario Angiolillo.
Per info: Segretariato sociale

Che cos’è?
È un nuovo sportello di servizi polifunzionale, nato per soddisfare le esigenze informative dei cittadini in situazioni di fragilità e per migliorare la capacità di risposta integrata del sistema degli interventi sociali.

A chi è rivolto?
È rivolto a tutti i cittadini residenti a Ferrara, salvo successive valutazioni per un suo ampliamento a un’utenza di appartenenza territoriale più vasta (Comuni di Voghiera e Masi Torello, soci di ASP Ferrara).

Che cosa offre?

  • accoglienza al cittadino residente nel Comune di Ferrara (italiano o immigrato)
  • ascolto competente
  • informazione
  • appuntamenti e invio ai punti della rete competenti alla gestione della domanda o del bisogno espresso (Servizio sociale ASP, Questura, Centri per l’impiego, Acer e Uff Abitazioni, Ausl e servizi specialistici ecc)
  • gestione bonus sociale (energia elettrica, acqua e gas)
  • contatti e programmazione in calendario degli appuntamenti per lo sportello ASP minori/adulti/anziani
  • informazioni sulle normative riguardanti l’immigrazione
  • informazioni sulla acquisizione della cittadinanza italiana
  • informazioni sul rimpatrio volontario assistito

Come funziona?
Il SSUI funziona attraverso un sistema di prenotazione, controllo e gestione degli accessi che offre un’interfaccia tra utenza e servizi.

Dove si trova?
Il SSUI trova spazio nei locali in concessione al Comune di Ferrara, che si trovano al piano terra della Città della Salute, San Rocco, corso Giovecca 203 – con apertura 6 giorni su 7 – garantendo anche una fascia pomeridiana di attività e almeno due punti di accesso decentrati (in viale Krasnodar 41 e a Pontelagoscuro in piazza Buozzi 14).

Perché è importante?
È importante perché offre l’opportunità di rendere efficiente la capacità del sistema sociale di gestire e processare informazioni e servizi, rendendo UNICO e INTEGRATO l’accesso agli stessi, così da eliminare anche le duplicazioni e le sovrapposizioni delle prestazioni, oggi frequenti.

Il SSUI sostituisce il CSII?
Sì, il SSUI sostituisce e ingloba il CSII perché fornisce un servizio a tutti i cittadini. È pensato come un punto di accesso qualificato per tutta la cittadinanza in grado di rivolgersi ad ampie fasce della popolazione e di farsi carico di una molteplicità di esigenze informative che ad oggi non risultano adeguatamente assolte.

Il Segretariato sociale rimarrà attivo?
Il servizio verrà meglio declinato come Sportello ASP e rimarrà collocato presso gli attuali uffici in Cittadella San Rocco, rimodulando la propria attività e i propri orari 5 su 7 giorni come avveniva prima del Covid.

Il SSUI offre un servizio alternativo a quello di Asp?
Assolutamente no. Agli sportelli ASP spetta invariata la valutazione professionale dei bisogni, l’orientamento specialistico al cittadino e la decisione della presa in carico dello stesso in base alla competenza professionale,  ai regolamenti e alle procedure vigenti. La funzione del SSUI è esclusivamente informativa e facilitante in relazione all’accesso ai servizi.

Chi gestirà il SSUI?
È in corso la redazione di un bando, la cui aggiudicazione è prevista entro il primo febbraio 2021. Nelle more della nuova gestione sarà comunque attivo il servizio di segretariato sociale, supportato dallo sportello della Questura per quello che riguarda le pratiche relative ai permessi di soggiorno. A chi si aggiudicherà il servizio verrà garantito un finanziamento pari a 100.000 euro annui.

I commenti

“Lo sportello – ha spiegato l’ass. Coletti – diventerà l’interfaccia tra il cittadino e i servizi, come punto di primo ascolto qualificato, in grado di indirizzare i cittadini per risolvere problemi concreti. Un esempio può essere quello di una persona in difficoltà con il pagamento delle utenze, che attraverso lo sportello potrà essere indirizzata alle modalità di accesso ai bonus disponibili per sostenere questo bisogno. Il Comune mette a disposizione le risorse per attivare lo sportello che verrà collocato al piano terra della Casa della Salute Cittadella San Rocco, in corso Giovecca, e in almeno due altri punti di accesso decentrati (negli spazi dell’assistenza pubblica estense in via Krasnodar 41 a Ferrara e nella frazione di Pontelagoscuro in piazza Buozzi) e ha incaricato l’Asp, l’Azienda pubblica di servizi alla persona, di redigere il bando e di gestirne la realizzazione, prevista entro il primo febbraio 2021″. In attesa che venga realizzata la nuova gestione, resta a disposizione il servizio di Segretariato sociale, attivo nella Casa della Salute Cittadella San Rocco con accessibilità telefonica e per email, supportato dallo sportello della Questura per quel che riguarda le pratiche relative ai permessi di soggiorno.
“Lo sportello sociale unico integrato – ha fatto notare Angiolillo di Asp – permetterà di razionalizzare le richieste e l’accoglienza dei bisogni dei cittadini”.

Poste, prenotare il turno: con WhatsApp si può in 19 uffici della provincia di Ferrara

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome