Home News Attualità Torna “Vacanze coi Fiocchi”, la campagna per la sicurezza stradale in vacanza

Torna “Vacanze coi Fiocchi”, la campagna per la sicurezza stradale in vacanza

0

Riparte in questi giorni anche la 21 esima edizione di Vacanze Coi Fiocchi, la campagna nazionale per la sicurezza sulle strade delle vacanze promossa dal Centro Antartide. Il tema di questa edizione non poteva che coniugare la sicurezza stradale con quella sanitaria: in questa estate così particolare diventa infatti ancora più importante invitare alla prudenza su questi due fronti in tutte le tappe dei nostri viaggi.

A ricordarlo centinaia di aderenti in tutta Italia, tra amministrazioni locali, autostrade, associazioni e media, con l’abituale collaborazione di testimonial d’eccezione come Piero Angela, Patrizio Roversi, Tessa Gelisio e Luca Mercalli, per non dimenticare anche uno sguardo alla sostenibilità.

Il vicesindaco e assessore alla Sicurezza e alla Mobilità Nicola Lodi, il comandante della Polizia Locale Claudio Rimondi e una pattuglia della Polizia Locale saranno i testimonial promotori della campagna “Vacanze coi fiocchi 2020: Ri-partiamo… in sicurezza”, in programma per sabato 1 agosto 2020 dalle 9 alle 11 davanti al Casello autostradale di Ferrara Sud e che prevede la distribuzione agli automobilisti di passaggio di materiale informativo sul tema del viaggiare sicuri.

I morti sulle strade italiane nei mesi estivi sono una media di più di 10 al giorno. Anche dopo 20 anni, questo si conferma il periodo con il maggior numero di incidenti stradali e vittime, anche a seguito del più alto tasso di occupazione delle autovetture. In particolare giugno e luglio presentano picchi per numero di incidenti, quasi 17mila per entrambi i mesi. Agosto è il mese peggiore per la pericolosità, con 2,2 morti ogni 100 incidenti, che salgono a 5 sulle strade extraurbane, e a 7 nel caso di scontro frontale.

La concentrazione di incidenti e vittime nei mesi estivi, nei quali il traffico dovuto alle attività economiche diminuisce e le condizioni climatiche sono più favorevoli che in inverno, e nei fine settimana evidenzia come ci sia quindi una vera emergenza di sicurezza dovuta principalmente all’esodo estivo ed ai comportamenti di chi viaggia per le vacanze e per il tempo libero in generale.

Le cause

Tra le cause più frequenti si confermano la distrazione alla guida, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 38,2% dei casi). Le violazioni al Codice della Strada risultano in aumento rispetto al 2018; le più sanzionate sono l’inosservanza della segnaletica, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza a bordo e l’uso del telefono cellulare alla guida; in aumento le contravvenzioni per guida in stato di ebbrezza.

Il trend

Secondo i dati diffusi a luglio 2019 dal Ministero dell’Interno, si segnala che diminuiscono gli incidenti (-4,5%) ma tornano ad aumentare i morti sulle strade, così come avvenuto tra il 2016 e il 2017.  In una circolare inviata a prefetture e forze dell’ordine in vista del grande esodo estivo, si svelano numeri per nulla rassicuranti. Se infatti da una parte le 3.310 vittime del 2018 – stima preliminare in attesa del report di Aci e Istat di fine luglio – segnano un -2% sull’anno precedente, la sola attività di Stradale e carabinieri per i primi sei mesi del 2019 fa scattare l’allarme: +6,7% per le vittime (49 in più, da 731 a 780), +5,6% per gli incidenti con esito fatale (38 in più, da 673 a 711). Insomma, non sembra aver sortito gli effetti sperati la legge sull’omicidio stradale del 2016.

Tanto è stato fatto, sul fronte tecnologico, normativo e informativo: la persistenza di una così alta percentuale di incidenti che nascono da comportamenti scorretti, imprudenti e da distrazioni, tuttavia, ci racconta come ci sia ancora necessità di azioni di sensibilizzazione, coinvolgimento e riflessione, come Vacanze Coi Fiocchi, che possano aiutarci a generare e consolidare  un vero e proprio cambiamento culturale diffuso che è l’unico strumento capace di agire sui comportamenti degli autisti.

“Sono bastati i primi mesi di questa Fase 2” ricorda nel suo messaggio per Vacanze coi Fiocchi lo storico testimonial Piero Angela “con un nuovo improvviso aumento delle tragedie stradali dopo mesi di pausa, a ricordarci quanto siano importanti l’attenzione e la prudenza quando ci si mette alla guida.” Un’attenzione che quest’anno va ampliata anche al tema della prevenzione sanitaria che, anche in questi mesi dove la voglia di viaggiare e vivere all’aria aperta è comprensibilmente aumentata, richiede a ciascuno di mettere in campo tutti gli accorgimenti necessari a contenere la diffusione del virus.

Per questo torna anche quest’anno Vacanze Coi Fiocchi, la campagna nazionale per la sicurezza sulle strade delle vacanze alla sua 21esima edizione che attraverso materiali cartacei che saranno diffusi in tutta Italia a partire dalla rete autostradale e contenuti per il web e per le radio, tra dati, messaggi di testimonial e brevi consigli, inviterà tutti coloro che si metteranno in viaggio alla prudenza, alla guida e nelle soste del viaggio, per migliorare la sicurezza stradale quella sanitaria.

Vacanze coi Fiocchi è realizzata con il patrocinio di Camera dei Deputati, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Anci, Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale – Regione Emilia-Romagna ed è ideata e coordinata dal Centro Antartide di Bologna in collaborazione con AISCAT (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori). Materiali come d’abitudine dal tono leggero ricordano quanto sia importante che ciascuno faccia la sua parte: il 90% degli incidenti dipende infatti da comportamenti scorretti di chi è alla guida. Allo stesso modo per contrastare i contagi da Covid_19 e tutelare la salute collettiva durante le vacanze, accanto alla necessaria riorganizzazione delle strutture ricettive e del mondo dei trasporti, è fondamentale il comportamento individuale.

Sul territorio nazionale centinaia di soggetti tra autostrade, amministrazioni locali, associazioni, media e radio promuovono la campagna diffondendo spot radiofonici, manifesti con l’immagine ormai tradizionale di Snoopy e il pieghevole, distribuito in più di 10.000 copie nei comuni della penisola e sulla rete autostradale italiana, tra caselli, aree di servizio, punti Blu e aree di cortesia e che accanto a quello di Piero Angela presenta contributi e riflessioni su questi temi di Patrizio Roversi, Tessa Gelisio e Luca Mercalli: sguardi questi ultimi che vogliono mantenere alta l’attenzione anche alla sostenibilità in questo momento così delicato.

Divisa tra la promozione su strada e quella in rete, la campagna ha una pagina Facebook che accompagna quotidianamente i vacanzieri con informazioni e suggerimenti per viaggi più piacevoli e sicuri, accanto ai messaggi dei testimonial con gli hashtag #VacanzeCoiFiocchi e #VCF19.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome