Home News Attualità Ecco il nuovo “Parco Bacchelli”, la cittadella dell’acqua aprirà il 24 luglio...

Ecco il nuovo “Parco Bacchelli”, la cittadella dell’acqua aprirà il 24 luglio -VIDEO –

0

Aprirà il 24 luglio il nuovo Parco Bacchelli. Una “cittadella dell’acqua” che ai piccoli riserverà ampi spazi: uno spray park dotato di archi spruzzanti, cannoni ad acqua, acquascivoli, e una “Laguna” di 545 metri quadri di superficie con profondità tra 0 e 1.20mt con possibilità di utilizzo anche serale.

All’esterno sarà presente anche una piscina olimpionica a 5 corsie, Solarium con lettini e ombrelloni, parte verde e pavimentata e un ampio bar e ristorante con veranda sia per gli ospiti del parco sia per gli esterni.

La struttura che ospitava la vecchia piscina, completamente riqualificata, avrà una vasca          natatoria da 250 metri quadri complessivi, una vasca polivalente da 30metri quadri una palestra di 90metri quadri con spogliatoi autonomi.

Il progetto di Parco Bacchelli è stato realizzato nel pieno rispetto del contesto architettonico e naturalistico attuando precise attività di compensazione legate all’alterazione della flora dell’area che prevedono: la piantumazione già avviata di oltre 130 alberi nel parco urbano e in diverse zone della città, in funzione di un progetto condiviso con il Comune di Ferrara; il recupero del 92% delle acque utilizzate negli impianti; l’installazione di sistemi fotovoltaici; l’adozione di caldaie di ultima generazione.

La nuova area di via Bacchelli a Ferrara sorgerà grazie ad un progetto definitivo che è stato presentato oltre un anno e mezzo fa dalla precedente amministrazione. E’ stato redatto dall’Ati che si è aggiudicata il project financing lanciato nel 2019 dal Comune di Ferrara e che è composta da ARCO Lavori di Ravenna (mandataria), POOL 4.0, AICI Engineering, TOMASONE Associati e CAFFINI Engineering.

I costi ed i ricavi

L’investimento complessivamente previsto è di 3.201.995 euro al netto dell’Iva, di cui 1.300.000 euro Iva compresa a carico del Comune e la quota restante a carico dell’Ati che poi si occuperà della gestione dell’impianto per 19 anni. A carico del Comune sarà poi anche un canone annuo di 77.777 euro.

I ricavi: le presenze attese sono state stimate complessivamente in 88.000 utenti all’anno, di cui 25.500 durante il periodo estivo.

Le tariffe offerte per il nuoto libero saranno
a) adulti: tariffa invernale 7,50 Euro/ingresso ed estiva 10,00 Euro/ingresso;
b) ragazzi (sotto 16 anni): tariffa invernale 6,50 Euro/ingresso ed estiva 8,00 Euro/ingresso;
c) anziani (sopra 65 anni):  tariffa invernale 6,50 Euro/ingresso ed estiva 8,00 Euro/ingresso.

Il progetto definitivo riguarda un’area di 24.363 mq

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome