Home News Attualità Il Coronavirus ferma il Palio di Ferrara, l’edizione 2020 non si terrà

Il Coronavirus ferma il Palio di Ferrara, l’edizione 2020 non si terrà

0

“E’ stata una decisione ponderata, condivisa, responsabile e sofferta: l’evento del Palio di Ferrara edizione 2020 non si terrà”. Con queste parole il presidente dell’Ente Palio di Ferrara Nicola Borsetti ha annunciato oggi, in conferenza stampa, che l’edizione 2020 del Palio di Ferrara non si svolgerà.

Dopo settimane di incontri e sforzi organizzativi con i responsabili delle Contrade e i rappresentanti dell’Amministrazione comunale per cercare di salvare la manifestazione a fronte dell’emergenza sanitaria Coronavirus e di tutte le conseguenti restrizioni operative imposte a livello governativo si è arrivati alla sofferta decisione di dare l’appuntamento direttamente al 2021.

“Abbiamo bisogno delle condizioni giuste – ha spiegato Borsetti – per ritornare sulla ribalta nazionale e internazionale con una manifestazione libera di potersi esprimere per quello che è, cioè relazioni, passioni, sentimenti di gioia dei vincitori e delusione dei perdenti, tutti elementi che per rispetto delle normative in vigore non potrebbero esserci. Non ci fermiamo e siamo più vivi che mai, pronti per organizzare insieme una straordinaria edizione 2021. Valuteremo se ci saranno le condizioni nei prossimi mesi per mettere in campo specifici appuntamenti legati al Palio di Ferrara come ‘il magnifico Corteo’ o altre iniziative realizzabili in modo sostenibile. Rimane il fatto che privare il Palio del suo segno distintivo, ovvero la socialità e l’essere il motore di aggregazione per la città, significa snaturarlo. Non esiste il Palio senza festa e senza gente”.

“Seppur condivisa, non è stata una decisione facile – ha sottolineato il vice sindaco e assessore comunale al Palio Nicola Lodi – e ci ha coinvolto tutti in modo serio e responsabile, poiché ci mette in relazione con un qualche cosa più grande di noi, come la pandemia Codid-19. Consideriamolo un ‘pit-stop’, un tagliando che ci tiene comunque in continuo contatto con le contrade per valutare l’organizzazione di iniziative nei prossimi mesi da proporre a cittadini e turisti. Ringrazio tantissimo tutti coloro che in questi mesi si è concentrato nell’agire, passo dopo passo, per riaffermare che il mondo del Palio di Ferrara c’è e opererà sempre in sinergia.

“Mi associo al ringraziamento del vicesindaco alle contrade – ha affermato l’assessore comunale al Bilancio, Turismo e Commercio Matteo Fornasini – per il comportamento responsabile e compatto, un patrimonio importantissimo per la città dal punto di vista culturale sociale ed economico che continueremo a sostenere e tutelare. Il Palio infatti non è solo sfilata in costume rinascimentale e gare in piazza ma un ricco contenitore di attività che coinvolgono giovani e adulti tutto l’anno, appuntamenti diversi e originali che richiamano tanti cittadini e turisti. Ecco perché saremo sempre al fianco del Palio di Ferrara per sostenerlo, svilupparlo e promuoverlo. Contiamo su questo straordinario patrimonio fatto di contradaioli pieni di autentica passione e di voglia di agire”

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome