Home News Attualità Carenza di personale in Procura, il Procuratore Garau “Costretti a bloccare servizi...

Carenza di personale in Procura, il Procuratore Garau “Costretti a bloccare servizi e processi!”

0

“Sospensione di alcune attività della Procura della Repubblica di Ferrara, e di alcuni servizi della Segreteria Giudiziaria, in conseguenza della gravissima carenza di personale amministrativo”.

Ad annunciarla, con una conferenza stampa questa mattina, è stato il Procuratore Capo di Ferrara Andrea Garau, assieme al presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ferrara Eugenio Gallerani.

Il rischio è quello concreto della giustizia negata, con un insopportabile disservizio per i circa 900 avvocati del Foro di Ferrara e un enorme disagio per i cittadini. Nella Procura di Ferrara ci sono 1500 fascicoli già definiti dai magistrati ma bloccati per la carenza di personale amministravo. Mancano assistenti giudiziari, funzionari, cancellieri, per dirla con i numeri, su una pianta organica di 28 unità ne mancano 9.

Il Procuratore ha adottato un provvedimento, che entrerà in vigore il 20 luglio prossimo e sarà valido fino al 20 gennaio 2021. Un modo per farsi sentire, per rendere noto il disservizio per i professionisti che, come spiegato dal presidente dell’Ordine degli Avvocati Gallerani, mette a dura prova la categoria già pesantemente colpita dal covid. “Non è possibile che si impieghi più tempo per poter consultare un fascicolo che per studiare un caso o predisporre una strategia difensiva”, ha detto Gallerani, ricordando anche il rischio concreto di giustizia negata collegato al blocco dei servizi.

Ecco cosa prevede il provvedimento adottato dal Procuratore capo di Ferrara.

  • L’Ufficio Casellario sarà aperto solo nelle giornate di lunedì, giovedì e venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 10,30, e riceve solo su appuntamento, salvo urgenze; tutti gli altri uffici (Ufficio Relazioni con il Pubblico, Tiap, Ufficio Copie, Segreteria delle Indagini Preliminari, nonché le singole Segreterie ed Uffici), sono aperti solo nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 8:30 alle ore 10:30, e ricevono solo su appuntamento salvo le urgenze;
  • La richiesta ed il rilascio di certificazione ai sensi dell’art.335 e.p.p. dovrà avvenire esclusivamente via Pec all’indirizzo segreteriapenale.procura.ferrara@giustiziacert.it: analogamente e attraverso lo stesso indirizzo di posta dovranno pervenire le richieste di informazioni sullo stato dei procedimento e con lo stesso mezzo seguirà la relativa risposta;
  • l’Ufficio Copie/Tiap, in ipotesi di esistenza del fascicolo in versione digitale nel sistema, informativo denominato Tiap, non è autorizzato a rilasciarne copia cartacea;
    è sospesa l’attività di richiesta data udienza per i procedimenti di competenza del Giudice di Pace, salvo i giudizi di presentazione immediata relativi ai reati commessi in materia di immigrazione e ipotesi specifiche segnalate dal PM;
  • è sospesa l’attività di Segreteria con riferimento ai procedimenti con richiesta di avviso di archiviazione alla Parte Offesa e all’Indagato salvo singole eccezioni, caratterizzate da urgenza o dal rilievo delle questioni trattate, segnalate dal PM;
  • è sospesa l’attività di Segreteria da parte del personale amministrativo con riferimento ai procedimenti contro ignoti, che verranno comunque iscritti; anche in tal caso seguiranno ii loro corso quei procedimenti contro ignoti che il Pubblico Ministero valuterà per l’urgenza del caso e per la necessità di eseguire la notifica ex 408 c.p.p.; in tal caso ia notifica verrà curata dagli affiancati;

L’utenza è invitata in genere a limitare i’accesso agli uffici allo stretto indispensabile e ad utilizzare prioritariamente la posta elettronica ordinaria e PEC ribadendo che t’indirizzo di posta da utilizzare è segreteriapenale.procura.ferrara@qiustiziacert.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome