Home News Attualità Super Ecobonus 110 %: è in vigore dal primo luglio, ma arrivano...

Super Ecobonus 110 %: è in vigore dal primo luglio, ma arrivano le prime modifiche

0

C’è anche il Superbonus 110% tra le agevolazioni che sono entrate in vigore dal primo giorno di luglio. In realtà, per la misura introdotta dal Decreto Rilancio mancano ancora i decreti attuativi, ed è possibile che subisca modifiche.

Applicabile anche alle seconda case

Una prima modifica emerge dall’esame del Decreto Rilancio in commissione Bilancio della Camera: la misura, di cui illustriamo qui i contenuti, potrà essere applicata anche alle seconde case, e non più solo alle case d’abitazione, come era previsto dalla formulazione originaria

Una detrazione fiscale del 110%

La norma prevede attualmente una detrazione fiscale del 110% che verrà riconosciuta dallo Stato in cinque anni e non nei dieci consueti. La detrazione è riconosciuta per una serie di interventi del tipo Sismabonus (sicurezza contro i terremoti); e del tipo Ecobonus (risparmio energetico).

Quali interventi sono ammessi

Gli interventi del genere Ecobonus ammessi a usufruire della detrazione 110% sono di tre tipi:

1. Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio. E’ il cosiddetto “cappotto termico”.
2. Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di riscaldamento con nuove caldaie a condensazione in classe A.
3. Interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di riscaldamento con pompe di calore in Classe A.

E gli infissi?

Gli interventi sono soggetti a vincoli e limiti di spesa. Ad essi è possibile associare altri interventi (per esempio la sostituzione di infissi) che, se effettuati da soli, potrebbero usufruire soltanto del tradizionale Ecobonus del 50%.

Cessione del  credito fiscale

Un punto molto importante del superbonus è la possibilità di cedere, anche a una banca o a una finanziaria, il credito fiscale acquisito. Questo permetterebbe, almeno in teoria, di effettuare le riqualificazioni senza spendere una lira.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome