Home #iorestoacasa Dal 18 maggio a Berra il nido “riapre” ma online

Dal 18 maggio a Berra il nido “riapre” ma online

0

Nella Fase2 il nido di Berra riapre, ma online. Con il progetto “Tenere il filo” dal 18 maggio riprende l’attività comunicativa e di supporto ai bambini e alle famiglie frequentanti il Nido d’infanzia Pollicino Verde di Berra.

Un progetto innovativo di “didattica a distanza” per piccoli e piccolissimi, sulla scia di quelli già sperimentati in diverse città italiane in questi mesi di emergenza come Palermo, Novara, Bari e Milano.

Dal 24 febbraio ad oggi i servizi educativi per l’infanzia, nidi e materne, nella provincia di Ferrara, non hanno avuto indicazioni o obblighi relativi ad attività da svolgere a distanza, era quindi a discrezione delle educatrici e dei genitori il mantenimento dei contatti con i bambini.

Approvato in una delle ultime sedute dalla Giunta Comunale, l’iniziativa coinvolge le educatrici “storiche” nella gestione del servizio, che avranno il compito in primis di riprendere il dialogo con le famiglie e “il filo” pedagogico educativoi con i bambini.

Come si struttura il progetto

  • Verrà ralizzata una pagina Facebook accessibile sia alle famiglie dei bambini iscritti che a tutte le famiglie del territorio comunale con bambini in età di nidi, ma che rappresenterà un servizio di utilità sociale e di orientamento per affrontare la complessità del momento.
  • Un secondo canale comunicativo rivolto agli iscritti sfrutterà le più comuni applicazioni per lo scambio di dati consentirà ai bambini di avere un contatto con le loro educatrici con appuntamenti in diretta o video di pochi minuti.
  • Con la posta elettronica invece le educatrici interagiranno direttamente con i genitori per fornire varie tipologie di informazioni.
  • Video chat in diretta si organizzeranno momenti aggregativi a piccoli gruppi o individuali.

“In considerazione dell’importanza del servizio educativo per lo sviluppo dei bambini, per il supporto alle giovani madri e più in generale per il territorio, l’amministrazione comunale di Riva del Po spiega che l’obiettivo è anche quello di rielaborare un servizio in maniera sufficientemente elastica da consentirne l’adattamento alle modalità di ripresa del servizio e il graduale ritorno alla normalità.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome