Home News Attualità Dal 4 maggio mascherine a 50 centesimi, presto sul mercato anche quelle...

Dal 4 maggio mascherine a 50 centesimi, presto sul mercato anche quelle per bambini

0

 

Presto in vendita anche le mascherine per bambini a 50 centesimi. Ad annunciarlo nella conferenza stampa del 2 maggio in cui ha fatto il punto sulla produzione, la distruzione e la vendita dei dispositivi di protezione, il Commissario della Protezione Civile Arcuri.

Da lunedì 4 maggio sarà obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi chiusi accessibili al pubblico (quali mezzi di trasporto pubblico ed esercizi commerciali). Non sarà obbligatorio farle indossare ai bambini sotto i sei anni e ai disabili con problemi specifici.

In Emilia Romagna, dal 4 maggio, le mascherine saranno obbligatorie nei locali aperti al pubblico e anche nei luoghi all’aperto, laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro.

Quali mascherine vanno utilizzate?

Possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

Mascherine per i bambini

“Abbiamo cominciato a pensare anche alle mascherine per i bambini. Abbiamo già i primi prototipi, li metteremo sul mercato molto presto e saremo in condizione di garantire alla riapertua dele scuole una consapevolezza della parte più giovane della nostra cittadinanza che si sarà abituata ad usarle e in questo modo aiutarà la ipotizzata riapertura delle scuole”. Lo ha detto ieri in conferenza stampa il Commissario Arcuri.

Prezzo massimo a 50 centesimi

“Tra 10 giorni, ha spiegato ieri in conferenza stampa il Commissario Arcuri, inizierà la produzione delle mascherine con le macchine che abbiamo contribuito a realizzare: a metà giugno le nostre macchine produrranno 4 milioni di mascherine al giorno; a metà luglio 25 milioni e da fine agosto in poi 35 milioni di mascherine al giorno”.

A favorire la disponibilità per tutti delle mascherine chirurgiche sarà, a partire da lunedì, la fissazione del prezzo di vendita a 50 centesimi più iva, in modo che anche una famiglia con figli abbia la possibilità di acquistare mascherine per tutti.

Punti vendita: farmacie, parafarmacie, supermercati e altri

Altro passaggio importante nella strategia messa in atto per affrontare la Fase 2 è costituita dagli accordi sottoscritti con le farmacie, le parafarmacie, ma anche i supermercati, i tabaccai e le grandi catene di distribuzione per incrementare i punti vendita in cui saranno disponibili le mascherine al prezzo fissato. Si inzia con 50mila punti vendita, dalla metà del mese di maggio i punti vendita diventeranno 100mila, uno ogni 600 abitanti.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome