Home News Attualità Didattica a distanza, Zappaterra: “Dalla Regione a Ferrara oltre 220mila euro per...

Didattica a distanza, Zappaterra: “Dalla Regione a Ferrara oltre 220mila euro per famiglie in difficoltà”

0

225.704 euro, dalla Regione alla provincia di Ferrara, per l’acquisto di pc portatili, tablet e schede prepagate per la connessione ad internet per i minori in una condizione familiare svantaggiata. 

Con un atto della Giunta, la Regione ha deliberato un contributo di 5 milioni di euro per garantire a tutti i ragazzi delle scuole e della formazione professionale dell’Emilia-Romagna strumenti tecnologici e connettività per dialogare con gli insegnanti. A beneficiarne saranno oltre 17.000 studentiche riceveranno dotazioni tecnologiche e strumenti di connettività che rimarranno di proprietà degli alunni e delle loro famiglie.

“La scuola è un diritto, anche in quarantena”. A dirlo è la capogruppo Pd in Regione Emilia-Romagna Marcella Zappaterra, che sottolinea l’importanza della nuova misura regionale a sostegno delle famiglie.

“Proprio in questa fase di emergenza ci stiamo rendendo che la tecnologia è fondamentale per il lavoro, per la didattica e anche per tenerci compagnia a distanza. — dice Zappaterra — Non sempre però computer e tablet bastano per tutti in famiglia e, spesso, a rimetterci rischiano di essere le lezioni scolastiche online. Per questo abbiamo deciso di sostenere chi si trova in difficoltà mettendo a disposizione risorse per l’acquisto degli strumenti utili”.

Come verranno erogati i fondi?

“L’erogazione, spiega ancora la consigliera Pd, avverrà entro tre settimane, sulla base dei distretti socio-sanitari all’interno dei quali sarà individuato un comune capofila che si occuperà materialmente della suddivisione delle risorse in base ai bisogni delle singole realtà. I finanziamenti, precisa ancora la Zappaterra, hanno l’obiettivo di affiancarsi, e non sovrapporsi o sostituirsi, a quelli già previsti a questo scopo in condizioni di normalità. Ai tre distretti sanitari della provincia di Ferrara saranno destinati complessivamente 225.704 euro (105.243 € al Distretto Centro-Nord, 60.156 € al Distretto Sud-Est e 60.305 € al Distretto Ovest)”.

Nella delibera, approvata lo scorso lunedì, viene definito un progetto per affrontare il problema del “digital divide” al quale i privati possono contribuire attraverso donazioni.
A questo appello ha risposto immediatamente la Casa editrice Zanichelli di Bologna, donando un milione di euro, che si aggiunge ai 5 già messi a disposizione dalla Regione e che sarà dedicato ai bambini delle scuole elementari. Grazie a queste risorse, almeno altri 3mila piccoli alunni, con le loro famiglie, potranno ricevere strumenti informatici e connettività per esercitare il diritto allo studio anche nella modalità della didattica a distanza.

L’investimento complessivo di 5 milioni di euro prevede infatti che 1,5siano destinati agli studenti dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP). Per i ragazzi dell’IeFp saranno gli stessi enti del sistema regionale dell’Istruzione e Formazione professionale a garantire le misure di accompagnamento

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome