Home News Attualità Covid-19 Ferrara, 80 tamponi in 4 ore con il “drive-through” per accertare...

Covid-19 Ferrara, 80 tamponi in 4 ore con il “drive-through” per accertare i guariti

0

80 tamponi eseguiti in quattro ore, presso la Cittadella S. Rocco, con il sistema “drive-through”. Continua l’attività del personale sanitario dell’Ausl di Ferrara, volta ad accertare, attraverso i tamponi oro-naso-faringei, la definitiva guarigione dei pazienti che sono stati positivi al coronavirus.

Dopo l’ottimo risultato registrato martedì scorso, oggi il personale del dipartimento di sanità pubblica ha eseguito più del doppio di esami della prima seduta, programmando 80 tamponi rino-oro-faringei a persone dichiarate clinicamente guarite, mediante il sistema della drive-in clinic (erano stati 35 gli appuntamenti fissati martedì 7 aprile, data di avvio del “tampone in auto”).
Questa importante pratica permette in pochi minuti di eseguire in tutta sicurezza i test a persone che si trovano in isolamento, per una migliore presa in carico ed un più veloce monitoraggio delle loro condizioni di salute.

Come funziona
Il tampone vene eseguito su gruppi di persone invitate telefonicamente e con mail da dipartimento di sanità Pubblica a presentarsi in automobile presso l’ex portineria di via Rampari di Cittadella S. a Ferrara, dove sarà fatto il tampone senza far scendere all’auto le persone. Il tutto in maniera sicura e veloce. Il foglio inviato via mail con l’appuntamento non sostituisce l’autodichiarazione, che va sempre compilata, ma andrà mostrata in caso di controllo.

Il drive – Through è il test che prevede la realizzazione di un vero e proprio tampone rino-faringeo su persone clinicamente guarite, ma che per essere dichiarate guarite dal punto di vista virologico devono essere sottoposte a due tamponi con esito negativo. Con questa modalità è possibile aumentare il numero dei tamponi che si possono eseguire quotidianamente rendendo il sistema più efficiente e accorciando i tempi di accertamento delle guarigioni.

Si invitano i cittadini a non telefonare ai servizi per richiedere di essere inseriti negli elenchi degli appuntamenti, che sono programmati sulla base delle tempistiche organizzate dal dipartimento di sanità pubblica. Si ricorda inoltre che non è possibile presentarsi in accesso diretto, senza avere ricevuto l’appuntamento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome