Home News Attualità Nuova proroga della sospensione dell’attività programmata di Cona, ecco le eccezioni

Nuova proroga della sospensione dell’attività programmata di Cona, ecco le eccezioni

0
foto uff. Multimedia Aosp.fe

Ancora una proroga per la sospensione parziale di visite specialistiche ambulatoriali e in libera professione programmate Cona.

La sospensione disposta dall’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara è PROROGATA FINO A DOMENICA 3 MAGGIO 2020 compreso. I tempi della graduale ripresa dell’attività ambulatoriale verranno comunicatati non appena possibile in base all’andamento della situazione epidemiologica e delle indicazioni nazionali e regionali.
La disposizione vale sia per le visite specialistiche che per gli esami diagnostici strumentali (per esempio: raggi, tac, risonanze, ecc…).

Non saranno sospesi i seguenti casi considerati indifferibili:

• prestazioni prenotate come urgenti U (da effettuare entro 72 ore) e B (da effettuare entro 10 giorni). La classe di priorità è indicata nella prescrizione;
• prestazioni inserite nell’ambito dei percorsi oncologici;
percorso donna gravida;
• prestazioni legate all’interruzione volontaria di gravidanza;
• prestazioni di secondo livello legate agli screening oncologici (colon retto, mammella e cervice uterina);
• prestazioni legate alle terapie anticoagulanti orali (Tao);
• prestazioni prenotate e ritenute non rimandabili per ragioni di continuità assistenziale o terapeutica (ad esempio visite e medicazioni post-chirurgiche, somministrazione di farmaci o esecuzione di terapie il cui rinvio potrebbe generare un aggravamento della sintomatologia/condizioni del paziente).

IN CASO DI DUBBI SULLA CONFERMA O MENO DELLA PRESTAZIONE SI PUO’ CONTATTARE TELEFONICAMENTE L’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP) ALLO 0532.239990 DALLE 8.30 ALLE 14.00 DAL LUNEDI’ AL VENERDI’
OPPURE SCRIVERE A urp@ospfe.it

Ai pazienti sarà successivamente comunicata la nuova data per via telefonica o postale. Nel caso si renda necessario prenotare una nuova visita si invitano gli utenti a privilegiare la modalità di prenotazione telefonica, evitando per quanto possibile di recarsi al CUP e/o nelle farmacie.

RICORDIAMO CHE NON E’ PREVISTA ALCUNA SANZIONE PER GLI APPUNTAMENTI ANNULLATI DAL 23 FEBBRAIO E FINO A NUOVA INDICAZIONE.

Infine si inviano i cittadini a non prenotare attraverso il fascicolo sanitario elettronicoappuntamenti per questo periodo perché non saranno erogati.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome