Home News Attualità Prorogata la sospensione di visite ed esami programmati a Cona, ecco le...

Prorogata la sospensione di visite ed esami programmati a Cona, ecco le eccezioni

0
foto uff. Multimedia Aosp.fe

Continua fino al 13 Aprile la sospensione parziale delle visite specialistiche ambulatoriali e in libera professione. 

Con la proroga delle misure di emergenza per in contenimento della diffusione del Coronavirus, continuano dunque anche le sospensioni legate alle attività sanitarie programmate, già in atto. 

La disposizione vale sia per le visite specialistiche che per gli esami diagnostici strumentali (per esempio: raggi, tac, risonanze, ecc…).

TUTTI I PAZIENTI CON PRENOTAZIONE AMBULATORIALE PRESSO L’AZIENDA OSPEDALIERO – UNIVERSITARIA DI CONA
CHE NON DOVRANNO PRESENTARSI ALL’APPUNTAMENTO
NEL PERIODO INDICATO AD ECCEZIONE DEI SEGUENTI CASI CONSIDERATI INDIFFERIBILI:

• prestazioni prenotate come urgenti U (da effettuare entro 72 ore) e B (da effettuare entro 10 giorni). La classe di priorità è indicata nella prescrizione;
• prestazioni inserite nell’ambito dei percorsi oncologici;
• percorso donna gravida; (leggi qui come cambia per l’emergenza Covid-19)
• prestazioni legate all’interruzione volontaria di gravidanza;
• prestazioni di secondo livello legate agli screening oncologici (colon retto, mammella e cervice uterina);
• prestazioni legate alle terapie anticoagulanti orali (Tao);
• prestazioni prenotate e ritenute non rimandabili per ragioni di continuità assistenziale o terapeutica (ad esempio visite e medicazioni post-chirurgiche, somministrazione di farmaci o esecuzione di terapie il cui rinvio potrebbe generare un aggravamento della sintomatologia/condizioni del paziente).

IN CASO DI DUBBI SULLA CONFERMA O MENO DELLA PRESTAZIONE SI PUO’ CONTATTARE TELEFONICAMENTE L’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP) ALLO 0532.239990 DALLE 8.30 ALLE 14.00 DAL LUNEDI’ AL VENERDI’
OPPURE SCRIVERE A urp@ospfe.it

Ai pazienti sarà successivamente comunicata la nuova data per via telefonica o postale. Nel caso si renda necessario prenotare una nuova visita si invitano gli utenti a privilegiare la modalità di prenotazione telefonica, evitando per quanto possibile di recarsi al CUP e/o nelle farmacie.

RICORDIAMO CHE NON E’ PREVISTA ALCUNA SANZIONE PER GLI APPUNTAMENTI ANNULLATI DAL 23 FEBBRAIO E FINO A NUOVA INDICAZIONE.

Infine si inviano i cittadini a non prenotare attraverso il fascicolo sanitario elettronico appuntamenti per questo periodo perché non saranno erogati.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome