Home News Attualità Covid-19: bilancio pesante oggi a Ferrara, altri 4 decessi e 15 nuovi...

Covid-19: bilancio pesante oggi a Ferrara, altri 4 decessi e 15 nuovi positivi

0

Covid-19: Bilancio pesante oggi a Ferrara con altri 4 decessi e 15 nuovi casi. Il totale dei pazienti positivi in provincia di Ferrara sale a 342 mentre i decessi sono 37. Si registrano anche altri 4 guariti che in totale sono ora 31. 

In Emilia Romagna sono 15.333 i casi di positività al Coronavirus, 546 in più rispetto a ieri. I decessi sono purtroppo passati da 1.732 a 1.811: 79 in più. Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 1.663 (97 in più rispetto a ieri)

l bilancio in provincia di Ferrara (dati Ausl.Fe di mercoledì 2 Aprile ore 18.00)

  • Guariti oggi 4 (1 ad Argenta, 2 a Ferrara e 1 fuori provincia) in totale 31 dall’inizio dell’emergenza

I pazienti positivi al coronavirus deceduti oggi sono 4, in provincia di Ferrara sono in totale 37 dall’inizio dell’emergenza.

Oggi si registra il decesso del paziente più giovane, che ha perso la vita per complicanze legate al coronavirus, in provincia di Ferrara. Si tratta di un uomo di 49 anni, residente in città, ricoverato in uno dei reparti Covid di Cona dal 16 marzo scorso. L’uomo soffriva di patologie croniche pregresse, come anche gli altri due pazienti deceduti.

Era ricoverato in terapia intensiva invece il 72enne residente a Sermide che è spirato ieri sera. Era entrato a Cona lo scorso 22 marzo.

Sempre ieri sera, in un reparto Covid, è deceduta una donna di 76anni di Terre del Reno, ricoverata da una settimana nel nosocomio cittadino.

L’ultimo decesso registrato oggi è quello di un uomo di 66 anni di Ferrara, ricoverato in un reparto Covid di Cona dal 23 marzo scorso.

Totale: 15 le persone decedute residenti nel comune di Ferrara; 6 deceduti residenti a Cento; 2 residente ad Argenta, 1 residente a Codigoro, 2 residenti a Voghiera; 1 residente a Goro; 1 residente a Poggio Renatico;  1 residente a Ostellato; 1 residente a Copparo, 1 residente a Fiscaglia, 1 residente a Mesola, 1 residente Terre del Reno (Più 4 residenti fuori provincia)

  • I tamponi positivi nelle giornata di oggi sono stati 15 (in totale ora sono 342), distribuiti come segue nei diversi comuni della provincia

Positivi oggi 15: Bondeno 1 (totale 11) Cento 1 (totale 38), Ferrara 9 (totale 144), Fiscaglia 1 (totale 6), Masi Torello 1 (totale 1), Ostellato 1 (totale 5),  più un residente fuori provincia.

Totale (ad oggi) altri comuni: Argenta 31,  Codigoro 15, Comacchio 15, Copparo 10,  Goro 2, Lagosanto  2, Mesola 4, Poggio Renatico 7, Portomaggiore 9, Riva del Po 4, Terre del Reno 3, Tresignana  4, Vigarano Mainarda 7, Voghiera 10,  più 14 residenti fuori provincia.

  • Le persone ricoverate per sospetto COVID-19, nella giornata di oggi sono state oggi 21, suddivise come segue nei diversi ospedali della provincia.

OSPEDALE DI CONA 13
OSPEDALE DI LAGOSANTO 8
OSPEDALE DI CENTO 0                                                                                           OSPEDALE DI ARGENTA 0

Nessun ricovero in terapia intensiva
  • I tamponi eseguiti oggi sono 74, quelli totali in attesa di risposta sono 319 distribuiti come segue:

Tamponi totali in attesa di esito ARGENTA 165, BONDENO 8, CENTO 16, CODIGORO 8,  COMACCHIO 16, COPPARO 5, FERRARA 32, FISCAGLIA 5, GORO 8, JOLANDA 6, LAGOSANTO 0, MASI TORELLO 1, MESOLA 3, OSTELLATO 3, POGGIO RENATICO 2, PORTOMAGGIORE 14, RIVA DEL PO 8, TERRE DEL RENO 6, TRESIGNANA 7, VIGARANO MAINARDA 4, VOGHIERA 2.

Le persone poste in ISOLAMENTO DOMICILIARE oggi sono state 33 (12 delle quali a Ferrara)
Quelle sottoposte a SORVEGLIANZA TELEFONICA sono 24, mentre per 66 oggi si è conclusa la SORVEGLIANZA / ISOLAMENTO.
RIEPILOGO ATTIVITA’ DAL 24 FEBBRAIO AL 2 APRILE 2020

Totale soggetti sottoposti a sorveglianza:1925
Totale sorveglianza conclusa: 886
Totale tamponi positivi: 342 ( di cui 15 residenti fuori provincia)
Totale deceduti: 37 ( di cui 4 residenti fuori provincia)

Covid-19: Nuove strumentazioni a Cona per processare i tamponi eseguiti in ospedale

Il bilancio in Regione (dati accertati alle ore 12 di oggi)

15.333 casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 546 in più rispetto a ieri; 62.027 i test effettuati, 3.570 in più.

Complessivamente, sono 6.640 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (197 in più rispetto a ieri); quelle ricoverate in terapia intensiva sono 366, 7 in più rispetto a ieri. I decessi sono purtroppo passati da 1.732 a 1.811: 79 in più, quindi, di cui 44 uomini e 35 donne.

Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 1.663 (97 in più rispetto a ieri), 1.177 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 486 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Per quanto riguarda i decessi, per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 19 residenti nella provincia di Piacenza, 11 in quella di Parma, 9 in quella di Reggio Emilia, 18 in quella di Modena, 7 in quella di Bologna (di cui 2 nel territorioimolese), 3 in quella di Ferrara, 1 in quella di Ravenna, 3 nella provincia di Forlì-Cesena, di cui 1 nel forlinese, 4 in quella di Rimini.  4 decessi si riferiscono a residenti fuori regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza 2.765 (49 in più rispetto a ieri), Parma 2.049 (44 in più), Reggio Emilia 2.665 (112 in più), Modena 2.416 (119 in più), Bologna 1.942 (129 in più), Imola 283 (12 in più), Ferrara 341 (15 in più), Ravenna 627 (22 in più), Forlì-Cesena 789 (di cui 384 a Forlì, 9 in più rispetto a ieri e 405 a Cesena, 24 in più), Rimini 1.456 (11 in più).

La Regione avvia lo screening al personale sociosanitario dell’Emilia-Romagna
Come annunciato nei giorni scorsi, sono iniziati oggi da Piacenza a Rimini i controlli su tutto il personale sociosanitario della sanità pubblica, privata convenzionata e dei servizi socioassistenziali, sia sintomatico che asintomatico, per garantire la sicurezza degli operatori e consentire loro di lavorare in condizione di massima tutela, per sé e per i pazienti.

La Regione si è dotata di test sierologici che permettono di verificare attraverso un prelievo del sangue, in tempi molto rapidi, la presenza e il tipo di anticorpi nell’organismo, e quindi di sapere se il paziente è venuto in contatto con il virus, e se è diventato immune. Chi risulta negativo verrà testato dopo 15 giorni, i positivi saranno sottoposti a un tampone tradizionale per averne conferma. Da domani partiranno tutte le altre Asl.

Da Piacenza a Rimini, 5.078 i posti letto aggiuntivi già allestiti su tutto il territorio
Da Piacenza a Rimini prosegue il lavoro all’interno della rete ospedaliera per attuare il piano di rafforzamento dei posti letto messo a punto dalla Regione. Da ieri a oggi, passano complessivamente da 5.044 a 5.078 tra ordinari (4.530) e di terapia intensiva (548).

A Ferrara sono 272 (32 terapia intensiva)

Per quanto riguarda gli ospedali Covid, quello del Delta di Ferrara (106 posti letto aggiuntivi), si affianca all’hub del Sant’Anna. 

Atterrato oggi pomeriggio all’Aeroporto Marconi di Bologna il primo di tre voli cargo in arrivo dalla Cina, con materiale sanitario acquistato dalla Regione Emilia-Romagna
Un flusso di materiali medico-sanitari da 100 metri cubi, composto da 185 mila tute, 1 milione di mascherine chirurgiche e 15 mila occhiali protettivi, destinati alla Protezione civile e alle Aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna per fare fronte all’emergenza Covid-19. E’ il carico atterrato oggi pomeriggio all’Aeroporto Marconi di Bologna; il primo di tre voli cargo in arrivo dalla Cina, con materiale sanitario acquistato dalla Regione Emilia-Romagna. Per domani è previsto l’arrivo di un secondo volo cargo, con altre 70.000 tute. Il terzo volo arriverà nei prossimi giorni con altri 140 metri cubi di materiale sempre proveniente dalla Cina.

Le attività dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile

Volontari all’opera
Sono stati 758 i volontari di protezione civile dell’Emilia-Romagna impegnati ieri, mercoledì 1^ aprile; dall’inizio dell’emergenza, con le 10.505 giornate di impegno contate ieri, si è largamente superata quota di 10mila. Le principali attività riguardano il supporto alle Ausl nel trasporto dei degenti con ambulanze (266, tra Cri e Anpas), il supporto ai Comuni per le varie attività di assistenza alla popolazione (400 con una significativa presenza degli scout Agesci), la disinfezione e sanificazione dei mezzi di soccorso a Parma e l’attività di segreteria e logistica a supporto dei Comuni nei Coc, i Centri operativi comunali.

Domani è prevista la partenza di un contingente di volontari ANA (Alpini) per Bergamo, destinati al supporto dell’ospedale della città.

Punti triage
Si confermano 32 i punti-triage attivi in Emilia-Romagna: 10 davanti alle carceri e 22 davanti agli ospedali.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome