Home News Attualità Decreto Coronavirus, slitta a settembre la presentazione del 730

Decreto Coronavirus, slitta a settembre la presentazione del 730

0

Slitta a settembre la presentazione del 730, tenendo comunque presente che prima si invia la dichiarazione, prima si incassano eventuali somme a credito.

E’ questa una delle norme contenute nel decreto legge per l’emergenza economica innescata dal coronavirus, varato dal Consiglio dei ministri il 28 febbraio. La norma sarà valida per i contribuenti di tutto il territorio nazionale, non solo di quelli della zona rossa.

Tutto il calendario fiscale registrerà dei cambiamenti importanti.

I sostituti di imposta – come i datori di lavoro – avranno più tempo per inviare al Fisco la Certificazione unica che attesta tutti i redditi del contribuente (da lavoro dipendente, autonomo, redditi diversi come le locazioni brevi, reddito da pensione). Il termine passa dal prossimo 9 marzo al 31 marzo.

La proroga al 31 marzo riguarda poi anche l’invio telematico delle spese che danno diritto a deduzioni o detrazioni come quelle sanitarie, mutui, istruzione, asili nido, previdenza complementare, contributi, ristrutturazioni, interessi passivi, premi assicurativi.

Di conseguenza il modello di 730 precompilato – la dichiarazione dei redditi predisposta dall’Agenzia delle entrate sulla base dei dati in suo possesso – sarà disponibile online per sola lettura dal 5 maggio e non già dal 15 aprile, come l’anno scorso.

Coronavirus: dai teatri chiusi alla riapertura dei musei, tutte le misure del Decreto

Coronavirus, nessun caso a Ferrara ma si teme il contagio dopo due eventi “a rischio”

Coronavirus, pre-triage al P.S. di Cona e “colloqui filtro” nelle aree ambulatoriali

Detrazioni fiscali 2020: novità e conferme per la casa e le famiglie – PARLA L’ESPERTA FISCALE

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome