Home News Attualità Restauro finito, Piazza Ariostea ritorna alla città!

Restauro finito, Piazza Ariostea ritorna alla città!

0

Piazza Ariostea ritorna alla città! Completamente rinnovata, dopo il complesso intervento di riqualificazione che ha interessato l’illuminazione, la statua di Ariosto e la sua colonna, le gradinate, l’anello e il prato,  piazza Ariostea riapre i propri spazi ai ferraresi e ai visitatori di tutte le età.

L’inaugurazione ufficiale questa mattina, alla presenza del sindaco Alan Fabbri, dell’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Maggi, assieme alla responsabile dell’Unità organizzativa Interventi straordinari strade del Comune di Ferrara Angela Ghiglione, il responsabile Ufficio comunale Ricerche Storiche Francesco Scafuri, ai tecnici e ai rappresentanti delle ditte coinvolte nei lavori.

L’incontro ha offerto l’occasione per ripercorrere le tappe dell’intervento di riqualificazione insieme a agli aspetti storico-urbanistici, tutti elementi che saranno oggetto di approfondimento in occasione della preannunciata conferenza pubblica “Piazza Ariostea – Storia, restauri e lavori pubblici”, in programma lunedì 24 febbraio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea.

L’intervento nella piazza

Oltre ai nuovi punti luce, ai gradoni, alle scalinate e agli scivoli di accesso completamente rifatti, sarà fondamentale avere un occhio di riguardo per il terreno della piazza Ariostea che è stato piantumato con nuove siepi e appena seminato, affinchè ritorni un accogliente manto erboso. Proprio in questa fase sarà opportuno evitare di calpestare il terreno per favorire la crescita di nuova erba.

Grazie al finanziamento stanziato dal Ministero dei beni culturali nell’ambito del programma – DUCATO ESTENSE del Piano stralcio “Cultura e Turismo” dell’ IMPORTO COMPLESSIVO 1.500.000,00 EURO, per la piazza è stato previsto un complessivo restauro e le opere di riqualificazione sono state suddivise in tre distinti interventi, tutti autorizzati dalla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, e approvati dalla Giunta Comunale:
1) opere di pubblica illuminazione, (importo complessivo € 370.000,00), lavori ultimati nell’aprile 2019 e collaudati;
2) opere di restauro specialistiche della colonna e del monumento a Ludovico Ariosto, (importo complessivo € 290.000,00 di cui 150.000, 00 finanziati nell’ambito dell’intervento “Ducato Estense”), lavori ultimati in in agosto 2019 e collaudati;
3) opere generali di riqualificazione delle gradonate, delle pavimentazioni e opere a verde,(importo complessivo € 980.000,00), lavori ultimati in gennaio 2020 e in fase di collaudo.
Per quest’ultimo intervento l’obiettivo del progetto era riqualificare l’invaso conservandone la sua conformazione novecentesca ad anfiteatro che a distanza di tanti anni ed a fronte dell’assenza di continuative opere di manutenzione conservativa, necessitava di un complessivo intervento di restauro e riqualificazione.

Nel tempo la crescita notevole dei platani e del loro apparato radicale unitamente al dilavamento del terreno avevano infatti causato il danneggiamento delle gradonate e dei muretti di contenimento di accesso alla piazza tanto da rendere numerose ed evidenti le lesioni, gli spanciamenti ed i parziali ribaltamenti ed ammanchi sia nelle gradonate che nei muri d’ingresso.
I lavori sono stati affidati mediante procedura negoziata al Consorzio Edili Artigiani Ravenna Soc. Coop Cons., che ha indicato quali ditte esecutrici due imprese ferraresi: Euro Tech srl ed Albieri srl.
Il cantiere è stato organizzato in due fasi, allo scopo di non impedire lo svolgimento dei giochi del palio.
Durante la prima fase dei lavori (dal 02/02/2019 al 11/04/2019) è stata completamente rifatta la rete di raccolta dell’acqua meteorica, rimosse le vecchie ceppaie degli alberi non più presenti, ricostruita la continuità del filare di platani che definisce il limite superiore dell’invaso piantando nuovi alberi lungo corso Porta Mare.
Nella seconda fase (dal 22/07/2019 al 31/01/2020) sono state posizionate le nuove cordonate in cemento di contenimento dei terrazzamenti (1500 metri), appositamente realizzate con esclusiva finitura grafica, e sono state leggermente modificate le quote altimetriche e le pendenze al fine di rendere le operazioni di scavo meno invasive per le numerosi radici delle alberature presenti. La sezione delle cordonate è leggermente maggiore di quelle precedenti per contrastare più efficacemente il fenomeno di scivolamento del terreno; in alcuni tratti dell’anello si è realizzata una bassa seduta sovrapponendo un elemento orizzontale alle cordonate, in tal modo la piazza è ora dotata di 240 metri di sedili; inoltre saranno a breve installate tra gli alberi otto panchine in legno e metallo, di cui quattro in spazi pavimentati adeguatamente accessibili. L’ultimo anello alla base delle gradonate, di cui si era quasi persa la traccia, è stato risagomato e trattato come gli altri terrazzamenti.
Sono state rifatte le scalinate esistenti sui due lati lunghi della piazza e realizzato un nuovo accesso a gradoni al centro della curva che si sviluppa lungo la via Palestro; questo infatti è il punto d’ingresso alla piazza più utilizzato vista la presenza di frequentate attività commerciali sotto i portici di palazzo Mazzucchi. All’inizio di questa nuova gradinata di ingresso, in posizione accessibile a tutti, è stata posizionata la restaurata fontanella, prima collocata tra gli alberi dove provocava un grave dilavamento del terreno circostante. Nel vano d’ingresso di ogni scalinata verranno collocato contenitori portarifiuti a servizio dei fruitori della piazza.
Sono stati costruiti nuovi muri perimetrali di contenimento del terreno nei quattro percorsi di accesso all’anello; i nuovi muri hanno un profilo adeguato alla sagomatura delle gradonate e sono realizzati in calcestruzzo con una particolare finitura superficiale ottenuta con l’impiego matrici grafiche.
Nuovi muretti di contenimento, dell’altezza prevalente di 25 cm fuori terra, sono stati realizzati lungo il perimetro esterno della piazza, con la duplice funzione di definirne con chiarezza il profilo e di contenere più efficacemente il terreno attorno agli alberi. Due nuovi marciapiedi attorno alla piazza, pavimentati in calcestruzzo architettonico al pari delle pedate dei gradini di accesso all’anello, daranno continuità ai percorsi pedonali su corso Porta Mare e su via Palestro.
Sono state riorganizzate le aree di parcheggio attorno alla piazza anche al fine di valorizzare le architetture circostanti e garantire accessi in sicurezza all’invaso.
La pista centrale è stata risagomata e pavimentata in conglomerato bituminoso, in continuità con le scelte originarie dei materiali costruttivi e per consentire la prosecuzione delle iniziative soprattutto sportive che hanno luogo nella piazza.
Tutto il terreno all’interno delle gradonate, della cornice superiore della piazza e dell’anello interno è stato seminato a prato con essenze adeguate a ripristinare l’impianto a verde dell’area; sono state reimpiantate nuove siepi lungo il perimetro del prato centrale.
Sono stati predisposti nuovi collegamenti alla rete idrica ed elettrica per favorire gli allacciamenti provvisori necessari durante le tante manifestazioni turistiche e commerciali che vengono organizzate nel corso dell’anno.

L’intervento è durato 8 mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome