Home Tutti a scuola Mangiare a scuola Cosa mangiano a scuola i bambini? On line i menù delle mense...

Cosa mangiano a scuola i bambini? On line i menù delle mense gestite dal Comune di Ferrara

0

Che cosa avrà mangiato oggi a scuola? E soprattutto, avrà mangiato? 

Sono due delle domande che quotidianamente moltissimi genitori si pongono, soprattutto quando i propri figli sono ancora piccoli, affrontano i primi anni di scuola, e poco raccontano di quello che succede durante la loro giornata fuori casa. 

Se hanno veramente mangiato è difficile saperlo, a meno che non si abbiano figli “collaborativi”.

Più facile invece sapere cosa hanno mangiato se ad esempio frequentano una scuola in cui la refezione è gestita dal Comune di Ferrara, che ha avviato un progetto di trasparenza sulle mense scolastiche.

Cosa mangio…..oggi a scuola!

A scuola i bambini imparano a stare a tavola, a mangiare cibi conosciuti e ad apprezzare sapori nuovi; la variazione dei cibi consente di proporre alimenti che per diversità di gusti, abitudini e a volte anche per mancanza di tempo, non sono preparati a casa.

Gli insegnanti svolgono il loro compito educativo, spiegando al bambino il significato della varietà degli alimenti, della rotazione delle pietanze e della stagionalità degli alimenti.

La collaborazione con insegnanti e famiglie è particolarmente importante, solo così il pasto consumato a scuola sarà apprezzato dagli alunni.

Gli insegnanti durante i pasti svolgono un’importante mediazione fra il cibo presentato e i bambini con il loro aiuto, tante volte, riescono a superare l’iniziale rifiuto verso cibi e sapori sconosciuti o poco usuali.

Ogni giorno sono presenti in menù “due minestre” e “due pietanze”. Il secondo menù proposto nella giornata deve essere considerato come un pasto alternativo che verrà preparato, su espressa richiesta del genitore, per i bambini che nonostante l’azione educativa dell’insegnante, si rifiutano di mangiare il cibo proposto.

Per i bambini con patologie particolari certificate, o che per motivi culturali o religiosi devono usufruire di un’alimentazione particolare, saranno preparate “diete personali differenziate”, mentre per i bambini con lievi patologie temporanee non certificate, verrà predisposta, su richiesta del genitore, una “dieta in bianco” composta a rotazione da pasta o riso conditi con olio extravergine di oliva e parmigiano, verdura cotta o cruda, petto di pollo o di tacchino ai ferri o prosciutto crudo o bresaola o parmigiano reggiano e frutta.

MENU DAL 17 FEBBRAIO AL 15 MARZO 2020

NIDO RAMPARI

SCUOLA DELL’INFANZIA STATALE

SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA e SECONDARIA

SCUOLA SECONDARIA

RICHIESTA DI DIETA DIVERSIFICATA PER MOTIVI ETICI/CULTURALI/RELIGIOSI

In collaborazione con l’UOI area alunni stranieri:
Demande de regime alimentaire diversifie pour des raisons éthiques,culturelles,réligieuses (francese/french language)
Demanding a diversified diet for ethical, cultural, religious reasons (inglese/english language)
Richiesta di dieta diversificata per motivi etici / culturali / religiosi (urdu/urdu language)
Richiesta di dieta diversificata per motivi etici / culturali / religiosi (arabo/arabic language)

(fonte edufe.it)

Refezione scolastica: iscrizioni, tariffe e modalità di pagamento

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome