Home News Attualità Servizi educativi comunali, nuovi criteri d’accesso e punteggi – INTERVISTA –

Servizi educativi comunali, nuovi criteri d’accesso e punteggi – INTERVISTA –

0

Maggiore attenzione ai nuclei familiari con entrambi i genitori occupati, alle famiglie monogenitoriali o con genitori non conviventi, a quelle con componenti con disabilità e a quelle in cui almeno un componente risiede in città da almeno 5 anni.

Sono questi alcuni dei criteri prioritari per l’accesso ai Servizi educativi comunali ( nidi comunali e convenzionati, spazi bambini e scuola dell’infanzia) indicati dalla proposta di modifica al relativo Regolamento comunale che è stata approvata dal Consiglio comune di Ferrara.

A presentarli a inizio febbraio, nella residenza municipale, il sindaco Alan Fabbri e l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione e Politiche famigliari Dorota Kusiak.  Le iscrizioni per l’anno scolastico 2020/2021 saranno aperte dal 2 al 30 marzo 2020.

 

Il Nuovo Regolamento:

Priorità: i bambini in condizione di disabilità certificate dalla competente Commissione dell’AUSL, purché residenti nel Comune di Ferrara (per i bambini non residenti eventualmente accolti, le spese dell’integrazione scolastica saranno a carico del Comune di residenza); i bambini inseriti nel percorso di affidamento preadottivo o affido familiare, purché la famiglia accogliente sia residente nel Comune di Ferrara; i bambini residenti nel Comune di Ferrara in situazione di disagio sociale per i quali è stata accolta la richiesta di inserimento prioritario, giustificato da circostanziata relazione dell’assistente sociale.

Oltre ai criteri di priorità, è previsto il criterio di precedenza per l’accesso dei fratelli gemelli nella stessa struttura.

I punteggi necessari alla formulazione delle graduatorie per l’ammissione ai Servizi educativi saranno attribuiti secondo criteri che tengono conto della condizione lavorativa e della composizione del nucleo familiare, documentati e dichiarati al momento della presentazione della domanda.

In particolare avranno punteggi più elevati le famiglie con entrambi i genitori (o l’unico genitore presente) occupati e, in relazione alla condizione lavorativa, chi è occupato a tempo pieno. Ulteriori punteggi cumulabili saranno dati alle famiglie monogenitoriali, a quelle con altri minori e a quelle con portatori di handicap (minori o adulti), oltre che a quelle con residenza a Ferrara da almeno 10 anni o almeno 5 anni oppure che hanno acquistato la prima casa nel Comune di Ferrara.

(tabella_comparativa_punteggio_vecchio_e_nuovo_regolamento_cs_4feb2020.pdf )

Infine, l’assenza di morosità, relativa a qualsiasi servizio educativo e scolastico fornito dal Comune di Ferrara, sarà indispensabile per accedere ed usufruire dei servizi educativi per l’infanzia comunali.

Ai fini di attribuzione dei punteggi, viene riconosciuto lo stato di occupato a:

  • lavoratori con contratto di lavoro subordinato o para subordinato a tempo indeterminato o determinato;
  • lavoratori autonomi o associati in possesso della partita IVA attiva;
  • lavoratori beneficiari di Cassa Integrazione, forme di mobilità, partecipazione a misure di politica attiva del lavoro;
  • studenti impegnati in percorsi formativi per i quali è documentato l’obbligo di frequenza (tra cui corsi di laurea, master, tirocini formativi, servizio civile volontario);
  • studenti iscritti a scuole di qualsiasi ordine e grado per assolvere all’obbligo scolastico e formativo e comunque fino al conseguimento del primo diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Vengono assegnati ulteriori punteggi che tengono conto della tipologia e della gravosità delle occupazioni.

Oltre ai controlli in fase di istruttoria delle domande, saranno eseguiti controlli sostanziali sulle situazioni occupazionali e altre condizioni dichiarate.

Per NUCLEO FAMILIARE si fa riferimento alla famiglia anagrafica.

  • Per NUCLEO FAMILIARE MONOGENITORIALE si fa riferimento alle situazioni in cui vi sia un unico genitore od esercente la responsabilità genitoriale: vedovo/a, affidamento esclusivo con provvedimento della Autorità Giudiziaria, riconoscimento del bambino da parte di un solo genitore o abbandono del minore da parte di uno dei genitori accertato in sede giurisdizionale.

Inoltre l’assegnazione dei punteggi tiene conto del fatto che la domanda sia presentata entro il termine valido per l’elaborazione della prima graduatoria. Il Personale Militare e di Polizia a cui viene assegnata una nuova sede di servizio nel Comune di Ferrara in data successiva al termine di presentazione delle domande di iscrizione, ottiene il punteggio riservato a coloro che presentano le istanze entro la scadenza.

Criteri e punteggi:

Nucleo familiare con entrambi i genitori (o altro adulto convivente) o

Genitori non conviventi

genitori entrambi occupati

10

genitori di cui uno non occupato

7

genitori entrambi non occupati

5

Nucleo familiare monogenitoriale

Genitore occupato / non occupato

10

CONDIZIONE OCCUPAZIONALE

DESCRIZIONE

PUNTEGGIO

Pendolarità

(distanza calcolata su tragitto più corto percorso in auto dalla residenza del minore al luogo di lavoro)

Compresi i lavoratori (rappresentanti, autisti o assimilati) che svolgono la loro attività principalmente fuori dal Comune di Ferrara

da 20 a 50 km.

1

oltre 50 km

2

Turni lavorativi

(solo ed esclusivamente se distribuiti nell’arco di 24 ore)

Attività lavorativa con turni sulle 24 ore

1

Impegno orario settimanale *

Tempo pieno

8

Tempo parziale

6

Studente

(cumulabile con l’impegno lavorativo)

Corsi di laurea o altri percorsi di formazione post diploma o post laurea con obbligo frequenza

2

I punteggi della seguente tabella sono cumulabili.

NUCLEO FAMILIARE

DESCRIZIONE

PUNTEGGIO

Genitore unico

Vedovo, affidamento esclusivo, unico genitore che ha riconosciuto il bambino

3

Genitori non conviventi

In caso di distanza della residenza fra i due nuclei familiari superiore a Km. 30 e quando il minore è residente solo con uno dei due genitori

2

Altri minori in famiglia

(per ogni minore viene attribuito solo uno dei punteggi;viene considerata la data di nascita prevista e l’età del minore da compiere entro l’anno solare di iscrizione)

Per ogni minore di età superiore ad anni 13

1

Minori in età fino a 13 anni, compreso il nascituro

2

Presenza di minori frequentanti i servizi educativi per la prima infanzia comunali (0/6 anni) e/o

Presentazione contemporanea di domande di iscrizione per lo stesso servizio per più gemelli

3

Condizioni di handicap

Per ogni minore portatore di handicap

3

Per ogni adulto non autosufficiente con invalidità pari o superiore al 67%

2

Residenzialità

(non cumulabili: viene attribuito un unico punteggio al nucleo familiare.)

Almeno un genitore residente da almeno 10 anni nel Comune di Ferrara

2

Almeno un genitore residente da almeno 5 anni nel Comune di Ferrara

1

Famiglie che acquistano la prima casa nel Comune di Ferrara, anche se non hanno maturato 5 anni di residenza

1

DOMANDA DI ISCRIZIONE

DESCRIZIONE

PUNTEGGIO

Domanda di iscrizione alla scuola dell’infanzia

Nel caso di passaggio dal nido o dagli spazi bambino comunali alla scuola dell’infanzia, se residenti nel Comune di Ferrara

4

Permanenza del minore in lista di attesa

Nell’anno scolastico precedente a quello del bando di iscrizione, senza aver mai rinunciato al posto

1

RISPETTO DEI TERMINI

DESCRIZIONE

PUNTEGGIO

Tempi di presentazione della domanda

Domanda presentata entro il termine valido per la prima graduatoria (anche per il nascituro con la data di nascita prevista entro il 30 giugno dell’anno in corso)

3

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome