Home Eventi Gli studenti dell’Alda Costa mettono in scena la lunga notte del ’43

Gli studenti dell’Alda Costa mettono in scena la lunga notte del ’43

378
0

Nella notte tra il 14 e 15 novembre del 1943 Ferrara fu teatro dell’eccidio fascista del Castello Estense. Undici uomini vennero fucilati per rappresaglia dalle squadre fasciste inviate a ‘vendicare’ la morte del federale Iginio Ghisellini, ucciso in circostanze peraltro mai veramente chiarite. Il tragico episodio fu raccontato da Bassani in “Una notte del 43” e da Florestano Vancini nel film “La lunga notte del ‘43”, ispirato al racconto bassaniano.
Ora gli alunni della classe VA della scuola primaria “Alda Costa” di Ferrara, per ricordare qui tragici fatti, mettono in scena lo spettacolo “Una lunga notte” che andrà in scena martedì 22 ottobre alle 17, nella sede del Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara (corso Ercole I d’Este 19).

Lo spettacolo è il risultato di un laboratorio teatrale e didattico, curato da Sara Draghi e Massimo Festi di Officina Teatrale A_ctuar. Il progetto è stato promosso da Antonella Guarnieri, responsabile del Museo del Risorgimento e della Resistenza del Comune di Ferrara e finanziato dal Museo stesso, in collaborazione con Anpi Ferrara.

Lo spettacolo rappresenta l’esito di un percorso che, attraverso giochi teatrali, visite guidate, disegni e riflessioni, ha guidato i ragazzi alla scoperta, storica ed emotiva, dei fatti che portarono all’Eccidio del Castello Estense e dei suoi protagonisti. “Quello che andrà in scena venerdì al Museo del Risorgimento e della Resistenza – preannunciano gli organizzatori – sarà qualcosa di diverso dalla rievocazione storica di quegli eventi: le parole dei bambini s’intrecceranno a quelle di Giorgio Bassani, conducendo il pubblico in un viaggio tra passato e presente, tra guerra e innocenti giochi infantili, tra memoria collettiva, conflitti quotidiani e il rapporto, prezioso e delicato, che instauriamo con l’altro”.
L’evento è inserito nel programma della “Festa Internazionale della Storia 2019”, alla sua sedicesima edizione, promossa dal Centro internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio dell’Università degli studi di Bologna.

Hanno partecipato al progetto i docenti della scuola primaria Alda Costa: Paola Chiorboli, Gloria Fabbri, Diego Sorice e Roberta Raiteri.
Lo spettacolo è aperto liberamente e gratuitamente al pubblico

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome