Home News Attualità Cento, neonati in aumento. Il punto nascite non corre rischi

Cento, neonati in aumento. Il punto nascite non corre rischi

131
0

I neonati crescono, a Cento, e quindi il punto nascite cittadino non corre alcun rischio di chiusura. E’ questo l’esito dell’incontro che si è svolto oggi tra il sindaco di Cento Toselli, il Presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini, e l’assessore regionale alla sanità Venturi. 

Ogni anno sono quasi 500 i parti che avvengono all’Ospedale S.S. Annunziata, il numero  minimo considerato indispensabile per fornire cure perinatali sicure. La Regione Emilia-Romagna conferma quindi il proprio impegno: continuerà a garantire l’operatività del Punto Nascita con personale, attrezzature e tecnologie adeguate.
Ne hanno parlato oggi in un incontro in viale Aldo Moro il presidente della Regione Stefano Bonaccini, l’assessore alla Sanità, Sergio Venturi, il sindaco di Cento, Fabrizio Toselli, e il direttore generale dell’Ausl di Ferrara, Claudio Vagnini.
“Ci sono tutte le condizioni- hanno detto Bonaccini e Venturi– per confermare l’impegno della Regione per l’ospedale S.S. Annunziata e gli investimenti sull’attività dei professionisti e sulle strutture, con l’obiettivo di mantenere e rendere sempre più attrattivo il Punto nascita”.
“L’attenzione al nostro Punto Nascita è un segnale importante della Regione per il territorio- ha affermato il sindaco Toselli.- Un ottimo risultato che ripaga anche dell’impegno profuso in questi anni per salvaguardare l’ospedale e il punto nascita. La Regione si è dimostrata particolarmente sensibile vicina al territorio. Assieme alle misure per le rette dei nidi, rappresenta importante politica di sostegno alle famiglie e di attenzione alle mamme e ai bambini”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome