Home News Attualità Jovanotti ai 25mila sulla spiaggia: “E’ una sfida, è un’energia incredibile!”

Jovanotti ai 25mila sulla spiaggia: “E’ una sfida, è un’energia incredibile!”

639
0

Ha funzionato tutto, la macchina organizzativa e più di ogni altra cosa lo spettacolo! Il Jova Beach Party che ieri sera ha portato sulla spiaggia di Lido degli Estensi 25mila persone, si può davvero definire un successo. 

La musica è stata la protagonista assoluta. Jovanotti ha fatto ballare ed emozionare la folla sulla spiaggia. Una folla colorata e piena di energia. “Migliaia di puntini, ma visti da lontano perchè

Foto Pagina Facebook Jovanotti

ognuno di quei puntini è un universo”, ha scritto stamattina Lorenzo Cherubini sul suo profilo Facebook ringraziando Lido degli Estensi per la giornata bellissima e postando un’immagine del pubblico sull’arenile.

Un pubblico al quale ha suonato la sua musica, alternando i pezzi storici degli inizi agli ultimi successi e andando più di una volta in consolle per fare il dj. Ma dal palco Jovanotti ha anche lanciato il suo messaggio di sostenibilità e di importanza che occorre riservare all’ambiente. “Lasceremo questa spiaggia più pulita di prima” ha detto ringraziando il WWF per aver creduto nel suo progetto e aver sostenuto gli eventi.

La macchina organizzativa

Molta la soddisfazione da parte dell’amministrazione di Comacchio che ha difeso l’evento, è il caso di dire con il fatto, dalle molte polemiche che lo hanno circondato. Hanno funzionato i trasporti, le tante modifiche alla viabilità. Inevitabile qualche coda, nel dopo concerto, ai traghetti o per lasciare i parcheggi.

Commenta il Sindaco Marco Fabbri: Il “Jova Beach Party” è stato un evento di sistema che ci ha tenuti sempre molto concentrati e una sfida che è stata affrontata buttando il “cuore oltre l’ostacolo”, ma che ci ha premiati con soddisfazione e apprezzamenti. Il mio personale ringraziamento lo rivolgo alle forze dell’ordine che hanno garantito la sicurezza e l’ordine pubblico all’interno e fuori la manifestazione, con una perfetta sinergia tra: Prefettura, Questura, Guardia Costiera, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Croce Rossa Italiana. Ringrazio A.N.A.S., L’Ass. “Noi che ci crediamo ancora” e i commercianti di Lido degli Estensi. Un plauso anche ai nostri Uffici Comunali e alla nostra Polizia Locale che è stata all’altezza di un compito molto complesso.
Il mio auspicio è quello che, davanti a questo successo, il Lido possa sempre più prosperare perché quando si fa sistema, le belle sfide sono meno difficoltose.”

Grande soddisfazione anche da parte della direzione dell’Azienda USL per come i propri professionisti hanno lavorato per portare assistenza sanitaria al “Jova Beach Party”.
“Il piano di assistenza sanitario organizzato nelle settimane precedenti, spiega una nota dell’Ausl, è risultato efficace a gestire le urgenze sanitarie per il grande pubblico presente.”
Il piano predisposto dal 118 dell’Azienda USL di Ferrara in condivisione con Prefettura, Questura ed ente organizzatore e con la preziosa collaborazione della CRI ferrarese, ha risposto con efficacia alle necessità di intervento per il maxievento che ha portato per la prima ed unica volta sul litorale comacchiese circa 25 mila spettatori oltre alle diverse migliaia di persone presenti all’esterno dell’area spettacolo.
L’Azienda USL ha messo a disposizione personale aggiuntivo, oltre a quello in servizio presso le strutture ospedaliere e territoriali del distretto sud est.

Il piano sanitario ed i soccorsi 
1 Posto Medico Avanzato (PMA) messo a disposizione dalla CRI e allestito all’interno dell’area evento
1 PMA allestito all’interno della Capitaneria di Porto Garibaldi
3 Medici del 118, operativi nei PMA
6 Infermieri del 118
7 ambulanze
20 squadre appiedate composte ciascuna da 2 soccorritori CRI
1 OPSA (Operatore Polivalente di Salvataggio in Acqua), una delle attività speciali di Croce Rossa Italiana
1 camion CRI con funzioni di Sala Operativa Radio
un numero importante di operatori della CRI di Ferrara
potenziamento del personale sanitario medico, infermieristico e tecnico dell’Ospedale del Delta e del Punto di Primo Intervento territoriale (PPIT) di Comacchio.

Nel corso della giornata sono state visitate all’interno del Punto Medico Avanzato 32 persone per problemi prevalentemente associati a piccoli malori, dolori addominali, medicazioni. Di queste, 30 sono state trattate sul posto, 2 sono state portate al Pronto Soccorso dell’Ospedale de Delta per ulteriori accertamenti e trattamenti. 38 persone sono state valutate e trattate sul posto dagli equipaggi appiedati, prevalentemente per piccoli malori.
Gli operatori sanitari dell’Azienda USL erano sul posto già dalle 10.00 di martedì 20 agosto, per garantire l’assistenza sanitaria alle persone in fila all’ingresso e sono rimasti fino alle 3 (del mattino) di mercoledì 21 agosto per assicurare l’assistenza anche durante la fase di evacuazione.

“La direzione dell’Azienda USL, conclude la nota, coglie l’occasione per ringraziare tutte le persone che si sono prodigate con grande impegno e professionalità contribuendo in modo determinante alla buona riuscita dell’evento; questo ha permesso che la giornata si svolgesse in totale sicurezza.

La soddisfazione di Ascom

“Un evento importante che ha portato energia, ottimismo, vitalità, insomma un’autentica boccata d’ossigeno per il nostro territorio” così Gianfranco Vitali, presidente di Ascom Comacchio commenta a margine del Jova Beach Party e prosegue: “Un concerto che ha rappresentato sicuramente un concreto indotto che valuto intorno al milione di euro di positive ricadute sull’economia turistica locale”.
Colgo l’occasione per ringraziare l’Amministrazione comunale di Comacchio che fin dall’inizio ha creduto fortemente su questo evento – così come Ascom Confcommercio del resto – ed è andata avanti nonostante perplessità ed avversità che hanno costellato il percorso del concerto del 20 agosto scorso. Comacchio ha confermato di saper affrontare i grandi eventi con un’organizzazione efficace e complessa. Un gioco di squadra importante che ha coinvolto tanti protagonisti istituzionali e come Ascom ci auguriamo possa consolidarsi e proseguire negli anni futuri ed in prossimi appuntamenti di grande portata che vadano a sottolineare con efficacia la cartolina promozionale della nostra costa”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome