Home News Attualità Anche a Ferrara si può lasciare il “gelato sospeso” per un bimbo...

Anche a Ferrara si può lasciare il “gelato sospeso” per un bimbo in difficoltà

982
0

Anche a Ferrara arriva il Gelatosospeso. Compra un gelato per te o per i tuoi bambini, e lasciano uno pagato in “sospeso” per chi è più in difficoltà.

Un idea semplice che ricorda l’antica tradizione napoletana del caffè sospeso, e che da diversi anni viene promossa in tutta Italia, nelle gelaterie aderenti, dal portale Salvamamme.

Il gelato sospeso

Nei primi due anni del progetto, dal 2015 al 2017, sono state 433 le gelaterie aderenti, in 20 regioni, 409 città, per 100mila sorrisi, e gelati, donati.

Come funziona?

D’estate non c’è bambino che non desideri un gelato. Non sempre però la spesa per un cono, anche se piccolo, è alla portata di tutte le famiglie.
Lascia la tua offerta nel vaso trasparente messo a disposizione dalle gelaterie che aderiscono al progetto, che emetteranno uno scontrino al momento della consegna del gelato alla famiglia che lo riceverà.

Gelaterie aderenti

A Ferrara al momento aderisce la gelateria Grom – Il gelato come una volta di Piazza Trento e Trieste,58. Qui trovate l’elenco completo delle gelaterie che aderiscono in Italia e all’estero.

Che fine fanno i fondi non utilizzati?

Se a fine campagna ci saranno fondi non “utilizzati” in gelato ci sarà la possibilità di devolverli al progetto del Salvamamme “Salvamamme dà la Pappa”. Un programma di integrazione alimentare per diecimila bambini che vivono nel territorio nazionale in carenza di nutrizione e partecipi dei drammi sociali di genitori in grave difficoltà economica.
IBAN IT11 O033 5901 6001 0000 0006 311
Associazione “I Diritti Civili nel 2000 -Salvabebè/Salvamamme”.

Che cos’è Salvamamme?

Salvamamme ha una lunga storia, iniziata quasi venti anni fa. Interviene nei momenti dell’abbandono e solitudine di mamme e famiglie in condizioni di grave disagio socio – economico.

L’esperienza di questi anni, ha permesso di diventare una realtà concreta, capace di rispondere ai bisogni delle famiglie, come anche nei casi di maternità estreme, casi di emergenze sociali ed offrendo aiuto alle donne vittime di violenza.

Per maggiori informazioni sull’associazione visita il sito ufficiale www.salvamamme.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome