Home Mondo Bimbi Estate 2019, l’Ausl presenta i servizi sanitari aggiuntivi sul litorale

Estate 2019, l’Ausl presenta i servizi sanitari aggiuntivi sul litorale

151
0

20 medici supportati da un’equipe di infermieri e personale amministrativo. Saranno operativi presso il litorale ferrarese, a partire dal 22 giugno, per dare vita ai servizi e le attività che andranno a supporto dell’assistenza ospedaliera e territoriale durante la stagione estiva 2019.

Guardia medica turistica 2019 

Attiva dal 22 giugno all’8 settembre 2019 per tutti gli assistiti del Servizio Sanitario Nazionale, italiani e stranieri con tessera sanitaria europea TEAM e lavoratori stagionali.

Il servizio è garantito da 20 medici e supportato da una equipe di personale amministrativo e infermieristico che si occupa degli aspetti gestionali del servizio. Inoltre un medico di guardia turistica funge da referente per cambio turno o copertura di turni per eventuali assenze improvvise del titolare.

Circa 3000 gli assistiti nell’estate 2018.

Il servizio è svolto tutti i giorni a:

– Lido degli Estensi dalle 9 alle 13

– Lido Pomposa dalle 16 alle 20

– Lido delle Nazioni dalle 9 alle 13

– Lido di Spina dalle 16 alle 20

Il servizio è svolto 2 giorni la settimana a

– Lido Volano martedì e venerdì dalle 9 alle 13

– Lido degli Scacchi lunedì e giovedì dalle 9 alle 13

Disponibilità dei medici di medicina generale per i turisti e lavoratori stagionali

A Porto Garibaldi i 5 medici di medicina generale con apertura degli ambulatori mattina e pomeriggio su 5 giorni

Guardia medica per visite domiciliari

Visite garantite H24 da due medici, uno per i lidi Nord e uno per i Lidi Sud.

PUNTO DI PRIMO INTERVENTO TERRITORIALE ALLA CASA DELLA SALUTE DI COMACCHIO DAL 15 GIUGNO AL 15 SETTEMBRE 2019

L’ambulatorio sarà operativo H24. All’ambulatorio di Primo Intervento possono accedere cittadini e turisti con problemi sanitari minori, mentre per tutte le altre urgenze il riferimento è il Pronto Soccorso del Delta.

Sono stati assunti: 6 Infermieri (1 per turno), 4 OSS E 1 Medico.

OSPEDALE DEL DELTA

Rispetto agli scorsi anni si è scelto di mantenere invariati i numeri dei post letto delle degenze, potenziando il Pronto Soccorso con + 6 unità infermieristiche, + 2 OSS : che comporta un OSS in più nel turno notturno.

Per il periodo estivo saranno potenziate le sedute di Dialisi – oltre 300 sedute aggiuntive – per rispondere alle necessità dei turisti dei lidi ferraresi.

Per settembre è prevista l’attivazione ufficiale del secondo livello per il Centro di procreazione Medicalmente Assistita.

EMERGENZA TERRITORIALE – 118

Sulla costa saranno previsti dal 1° luglio una ambulanza h24 ai Lidi Estensi, una ambulanza nei week end a Lido Pomposa. Dal 1 giugno una ambulanza a Comacchio h12 con possibilità di partenza dallo stabilimento di Comacchio. Il soccorso avanzato è garantito dall’automedica che opera con il coordinamento della Centrale Operativa Emilia EST.
Anche quest’anno è prevista la dotazione di un defibrillatore semiautomatico, adatto al pronto soccorso cardiaco da ubicare ogni due postazioni di salvamento, segnalato con apposita cartellonistica al fine di renderlo utilizzabile da parte degli operatori abilitati in caso di necessità. Gli operatori sono sempre formati dal personale del 118 dell’Azienda USL di Ferrara.

Si ricorda inoltre che, con la Centrale Unica del 118, che opera a pieno regime con importanti ricadute sulla sicurezza anche di chi frequenta i Lidi ferraresi, ci sarà una piena integrazione di tutti i centri HUB (di riferimento) per l’emergenza ed una rete di intervento più qualificata con un protocollo strutturato per l’intervento dell’eliambulanza.

Collaudati infine anche i protocolli di emergenza per trauma, infarto acuto e ictus, per i quali negli anni i percorsi terapeutici si sono consolidati e centralizzati. Ciò significa che, in caso di emergenza, i pazienti sono trasportati direttamente dai mezzi di soccorso al centro HUB di Cona, senza passaggi intermedi che ritardino gli interventi necessari.

Importante come sempre l’attività di supporto a livello territoriale, garantite dai Pediatri di Libera Scelta e dai Medici di Medicina Generale. Così come il prezioso lavoro svolto dall’Equipe multi disciplinare che segue la Centrale di Dimissione che manterrà inalterata le attività a supporto degli Ospedali. La centrale di Dimissione è infatti un servizio essenziale per il collegamento tra ospedale e territorio. Saranno inoltre mantenuti gli stessi livelli assistenziali sia per l’Ospedale di Comunità di Comacchio e che per l’Hospice di Codigoro.

(comunicato a cura di Ausl.Fe)

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome