Home News Attualità “Cucitialcuore” diario di un padre fortunato e di una battaglia epica contro...

“Cucitialcuore” diario di un padre fortunato e di una battaglia epica contro il “drago”

405
0

“Parliamoci chiaro: chi vorrebbe un figlio disabile? Io no.” Inizia così Cucitialcuore – diario di un padre fortunato. Un libro sincero, nel bene e nel male, pieno di emozioni, che strappa sorrisi e commuove profondamente, ma senza alcuna retorica o ricerca di compiacimento.

Racconta la storia di Francesco, che ha sempre sognato una famiglia tutta sua, di Tommi, suo figlio, il suo più grande amore, del “Drago” una atassia del cervelletto degenerativa di cui è affetto dalla nascita, e naturalmente anche della mamma di Tommi. Racconta anche però di tutte quelle persone che si sono unite a loro nella lotta contro il Drago da quanto Francesco, nel 2016, ha aperto una pagina Facebook dal titolo “Diario di un padre fortunato”.

A parlarne con Francesco Cannadoro, con la sincerità e l’ironia che lo caratterizzano, sarà Alexandra Boeru, direttrice di Ferrarafamiglie.it. venerdì pomeriggio, alle 17.30, alla Libreria Feltrinelli di Ferrara.

Cucitialcuore

Racconta la storia di Francesco, un ragaz­zo di 36 anni, cresciuto senza genitori, che sogna da sempre di avere finalmente una famiglia tutta sua. Tommi (rigorosamente con la “i”) è quel sogno che ha preso forma. È suo figlio, il suo amore più grande, quella sicurezza del cuore che adesso, pensava, nessuno gli avrebbe più tolto.

Ma ad un certo punto arriva il drago. Tommi è nato affetto da una patologia sconosciuta e degenerativa. Il suo cervelletto si atrofizza lentamente, compromettendo lo sviluppo psicomotorio. Con il tempo, Tommi ha perso anche la vista.

Francesco racconta il percorso medico, la vita di tutti giorni con schiettezza, dando alle cose il loro nome, perchè dalla sua realtà non si sfugge. E lui nemmeno lo vorrebbe, fuggire, perchè davvero si sente un padre fortunato.

Nel 2016 ha aperto una pagina Facebook per raggruppare persone che ne sa­pessero più di lui sulla disabilità e lo aiutassero a capire come muoversi in un mondo decisamente non semplice da abitare. Poi ha cominciato a condividere tutte le informazioni raccolte con chiunque si unisse alla sua avventura. È nato così il sito e il progetto Tommigiornale, che dà voce ad altre famiglie che affrontano simili battaglie e approfondisce argomenti di varia natura, spesso – ma non esclusivamente – legati al mondo della disabilità. Il tutto condito da una buona dose di umorismo. Dopo aver raccolto in sei mesi decine di migliaia di follower sui social, Diario di un padre fortunato arriva ora in libreria. La battaglia contro il drago è appena iniziata, fai la tua parte. Ah, c’è pure la mamma, eh…

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome